Domenica 11 marzo 2007

 

Io e Diego. T.v.b. 🙂

 

Al mattino mi sveglio e scorgendo Diego mi prendo paura! Non ricordavo ci fosse!

Però è gentile e mi porta il caffè a letto come le domeniche in cui abitavamo assieme. Ma si mette a guardare la tv a volume così alto che mi costringe ad alzarmi, mio malgrado! Routine solita: lui apparecchia, io cucino. Consumiamo il pranzo guardando la tv, parliamo ancora un poco delle nostre relazioni (disastrose per entrambi) e dopo un abbraccio ci salutiamo e riparte per casa.

Devo ammettere che quella con Diego è stata una relazione unica. E quello che è successo è successo… Ma la complicità, nonostante tutto, è rimasta. Difatti ho riflettuto poi per tutto il pomeriggio su questo fatto: possiamo trovare ragazzi con cui stiamo tutti bene, ci passiamo del tempo e ci troviamo anche sereni. Magari possiamo avere anche una intesa favolosa. Ci possiamo anche sentire ossessionati dall’altro, ma se manca la complicità… Sicuramente non è un rapporto così importante. O per lo meno non lo sarà. Questo il mio obiettivo: COMPLICITA’! (anche se fino ad ora, oltre Diego, l’ho sentita un poco solo con F.)

Nel pomeriggio io e Barbara siamo andati al compleanno di Elia, il figlio di Giuseppe e Romina (dopo essere andati all’Azzurro a prendere il regalo) e giunto a casa loro mi sono ritrovato al terzo girone dell’inferno: banbini che correvano, ridevano, giocavano, piangevano! Il mio primo pensiero è stato quello di scappare, ma dato che ci tenevano tanto a che rimanessi, ho resistito per una mezz’ora abbondante e poi di corsa a casa. Avevo ancora i postumi della serata precedente, un cerchio alla testa pazzesco, anche se, ogni tanto, ridevo per ogni piccola ca****a.

Optato per cena cinese e mi sono diretto alla rosticceria. Ho mangiato, come sempre, troppo e l’abbiocco era in agguato. Alle 23 mi trovavo praticamente in catalessi nel letto!

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *