Gino e l’alfetta (It’s my life)

 

Vado di fretta vado di fretta non ho più tempo datemi retta, Gino mi aspetta dentro un’Alfetta piena di muffa.
Vado di corsa, vado a una festa piena di gente, molto entusiasta ora non posso vado di prescia, forse ritorno ma non è una promessa.
Vado di fretta vado di corsa quello che serve è tutto dentro alla borsa e per adesso mi basta.
Maria sei sempre mia sei l’unica possibile ma di Gino io mi fido un po’ di più, lui mi conquista e mi rilassa, Gino ha i miei stessi punti di vista e per adesso mi basta.

Ehi ehi
sono gay sono gay
non sono gay, no non sono gay
sono gay sono come vuoi
oggi sono lui
da domani poi se lo vuoi
sarò lei
sarò solo lei
mi dirai: come fai
come mai non lo sai cosa sei
sei diverso da noi
ma che vuoi, sono gay fatti miei
che disturbo ne hai
quale enorme disagio ne trai
sono gay sono gay
si sono gay
No non sono gay, ma vorrei
ma lo sai quanti geni ed eroi sono gay
non lo sai?
o non vuoi ricordare
preferisci pensare
che un gay sia una sorta di errore
una cosa immorale
o nel caso migliore
un giullare, un fenomeno da baraccone
e lo tollererai solo in quanto eccezione
e lo tollererai solo in televisione
lo chiamano gay
e tu pensi ricchione

Maria sei sempre mia, sei l’unica possibile ma di Gino io mi fido un po’ di più lui mi conquista e mi rilassa, Gino ha i miei stessi punti di vista e per adesso mi basta.

dAnIeLe SiLvEsTrI: vOcE, tAsTiErE, cHiTaRrA aCuStIcA, PrOgRaMmInG

 

•]•·´º´·» Þêñ§0 ¢|-|ê ñꧧµñ’â£Trâ frâ§ê Þ0§§â Ðꧢrivêrê Mê ¢0Mê i£ Tê§T0 Ði qµê§Tâ ¢âñz0ñê «·´º´·•[•

ÐêVi$

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *