Sabato 03 marzo 2007

 

Finalmente il meritato sonno ristoratore!!!! Riesco a dormire fino alle 15.00!!! In pieno coma mi alzo dal letto, pranzo, vado a prendere Barbara e andiamo a fare un giro all’Azzurro. Praticamente ci passiamo tutto il pomeriggio, dato che sono due settimane che non li vedevo.

A questo punto una doverosa confessione: io sono talmente legato ai miei ex colleghi perchè, l’estate scorsa, quando è finita con Diego e l’avere scoperto tutte le balle a cui mi aveva messo a parte e tutti i tradimenti subiti, se non avessi avuto loro al mio fianco, probabilmente non ce l’avrei fatta a superare quel periodo nero! E d’altronde lo stare assieme dalla mattina alle 09.00 fino alla sera alle 20.00 tutti i giorni, ha fatto si che potessero diventare la mia grande, seconda, famiglia.

Per la serata si decide di andare al Barrumba e poi all’Absoul. Inizio a prepararmi e a brindare fin da subito. Come ieri sera, quando arriva Barbara, sono praticamente già ciucco. Ma con una inc*******a che non ti dico!! Mi è bastato leggere un qualcosa… E ho capito, che come sempre, ci sono persone che perferiscono stare in silenzio, fare finta di nulla piuttosto che dirti la verità. Anche dopo avere avuto l’ulteriore conferma… Io preferisco una brutta verità all’indifferenza…

Arriviamo al Barrumba (dopo averci fatto la solita passeggiata) e andiamo dal nostro barista preferito Andrea… Gran bel pezzo di figliolo… E ci fa il suo solito favoloso Mojito. Rimaniamo la un po’, un secondo brindisi con lui e andiamo all’Absoul. Tristezza!!!! Musica cessosa, il più giovane avrà avuto 50 anni… Donne con una pelle così tirata che se sorridevano le si spezzavano la faccia…. Rimaniamo per un ora e mezzo e poi fuggiamo letteralmente al bar a rimpinzarci di pizza e brioches….

Il mio rientro a casa e le uscite si sono rivelate un poco cessose… Speriamo nel prox weekend!!!! Anche se, comunque, mi son svagato e ogni tanto, arrivava un sms…

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *