Ed è finito un altro weekend…

 

E’ passata un’altra settimana. Aiuto! Divento sempre più vecchio!!!!
Si, credici!
Lasciamo invecchiare gli altri. Io non mi sento affatto "datato". Anzi.
Mi sto rendendo conto che sono più giovane adesso di quando avevo 20 anni…

Anche se…
Sabato non sono uscito (e sono già due) e ne ho usufruito per ricaricare le batterie. Ma mi stò chiedendo quel gran pezzo di figliolo di Andrea il barista come sta… Ho voglia di rivederlo. Giusto per rifarmi un poco gli occhi…

Ieri, domenica, invece, sono andato a pranzo da mio fratello (e come sempre mia cognata mi ha fatto mangiare come un suino) e poi mi è venuto a prendere il pasticcere e l’ho messo ai lavori forzati.
L’ho fatto venire con me a lavoro (ebbene si, oltre al sabato adesso lavoro anche tre orette la domenica… Mi sa che esagero un poco…) e mi son fatto aiutare a sistemare l’ultimo computer che rimaneva di essere "elaborato".
Siamo poi andati a fare un giro a San Marino incontrandoci anche con Alan per andare ad accompagnarlo ad acquistare i pezzi rimanenti per il suo computer di casa. Siamo rimasti dentro all’Atlante per quasi un’ora, con un caldo che mi faceva sciogliere.
Ritornati a casa siamo andati a mangiare al ristorante del mio capo (be’… in qualche maniera si dovrà pure sdebitare, oltre che mettere mano al portafoglio, dei servigi offerti, no?) e dopo un litro di Brunello… Chi connetteva più? Praticamente arrivato a casa sono caduto in coma etilico… Si vede che non esco da un pezzo! Bisogna che recupero al più presto!!!

 

Notti sbandate di quelle che
Che ti ricorderai
Solo qualche dettaglio confuso chissà
Tra viaggi flash e colori

Le notti sono meteore
Al primo sole le vedrai
Come stanche puttane nascondersi
Tra i vetri del tuxedo bar

Ti accorgi che la vita non va
Sempre dove vuoi sempre come vuoi
Ma è l’unica vita che hai
Non buttarla mai
Vivila più che puoi
Che non sei solo
Nell’universo non si disperso

Ovunque tu sarai non sarai solo mai
Mai unica realtà da sola resterà
Fino a quando vita sarà
Una canzone da dimenticare
A notte già finita
Che ora è, dove vai, non pensi che a lei
Da mille chilometri fa

Peccato che la vita non va
Sempre dove vuoi
Sempre come vuoi
È amara a volte è una sfida
Chissà se ci basterà
Vivila e vedrai
Che non sei solo, in mare aperto in un deserto
Ovunque tu sarai
Non sarai solo mai
Mai unica realtà da sola resterà

Fino a quando vita sarà… non sei solo
Caro amico un giorno andremo sul pianeta terra
È logico immaginare che altri come noi
Saranno là…vivi

(Vita, storie e pensieri di un alieno – Raf)

Ogni giorno c’è una nuova sorpresa.
La vita è meravigliosa.
Sono un eterno ottimista…

GRAZIE A TUTTE LE PERSONE DELLA MIA VITA!!!!
Siete meravigliosi!!! (sia reali che "virtuali")

∂єνιѕ
 

2 commenti
  1. Orizzonte Lontano says:
    A me Raf fa venire l’angoscia…
    Ehi ehi…
    Non pensare di ricomiciare a darti ai bagordi…
     
    Ti tengo d’occhio..
     
    Sayonara..
    Rispondi
  2. Huyhnhnm says:
    Ma uno che volesse lasciare un commento a un commento lasciato sul proprio no-blog, e per cortesia non lo volesse lasciare là, che uno ci deve andare apposta e non c’è niente da leggere, ma alla fonte, come cazzo fa? Può solo commentare  nel primo posto utile, quindi qui? Vabbè, ormai ci sono 🙂 Comunque, Devis, mica è vero che ho studiato, dopo la maturità basta, ma una gavetta (leggasi: "un culo") grossa così. Ah, e non è vero che non dò niente da leggere: sul no-blog ci sono quattro link, se non ricordo male. Se invece intendi che non racconto niente di me, hai in parte ragione: racconto di me quasi esclusivamente commentando le cose altrui. Ricambio l’abbraccio.
    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *