Domenica 24 giugno 2007 – UN AMORE CLANDESTINO

 

Si, quello che stiamo vivendo, alla fase attuale, è un amore clandestino.
Ci siamo visti venerdì per dieci minuti a lavoro. E’ arrivato verso le 18.30 ed io lo aspttavo fuori. Appena l’ho visto mi sono stupito anche io della mia reazione: mi sono messo a piangere! Era troppa l’emozione di vederlo e quella di notare quanto fosse pallido con le occhiaie e deperito… Mi si è stretto il cuore.
Abbiamo trascorso dieci minuti abbracciati in showroom, noncuranti del resto.
Ma poi… L’ho dovuto salutare, dato che la vigilanza a casa sua è serrata!
Quanto è stato bello poterlo stringere tra le mie braccia!!!

Anche ora, mentre scrivo, sono passati pochi minuti da quando ci siamo salutati. Doveva andare a portare una torta presso un ristorante non distante da casa mia e ha colto l’occasione per passare da me…
Quando è arrivato sembrava la scena di un film… Lui che appena sceso dalla macchina si è messo a correre verso me ed io, visto che arrivava, sono volato giù per le scale per abbracciarci stretti stretti.
E’ rimasto una ventina di minuti ed il tempo è veramente volato. Che bello poterlo vedere qua, a casa mia, dove abbiamo passato tantissime serate accoccolati l’uno all’altro.
Ma come sempre… Hanno fatto capolino le lacrime ad entrambi. Ma poi subito scacciate e cercare di essere felici per questi brevi momenti in cui abbiamo potuto stare assieme.
L’ho riaccompagnato alla macchina e non riuscivamo a staccarci… E l’ho guardato ripartire e l’ho seguito con lo sguardo fino a che le luci rosse dei fanali non sono state inghiottite dalla notte…

Domani i suoi genitori lo accompagnano dallo psicologo…

Qualsiasi decisione prenderai, qualsiasi strada deciderai di percorrere, io sono qua… Ci sono e ci sarò. Ti aspetterò. E quello che provo non cambierà, perchè ne ho la certezza e voglio sia anche una tua certezza assoluta, su cui puoi SEMPRE contare e crederci

 

Per quanto riguarda il resto della mia vita, oltre al solito trantran del lavoro che, ringraziando Dio, mi assorbe dal pensiero di quello che stà accadendo con Roby, cerco di essere quello di sempre… Anche se , mio malgrado, non riesco a sorridere come una volta. Anche oggi, dopo una settimana, sono tornato all’Azzurro, ma la mia testa era altrove…
In serata però mi son ripreso… Ho cenato con Alan, Katia e Barbara a casa di quest’ultima dopo essere andato alla rosticceria cinese a comprare le cibarie. Anche perchè da li a poco avrei rivisto il mio amore…

Anche ieri sera ho passato una bella serata: dopo due mesi ho rivisto Carmen. E’ sempre matta come un cavallo! Quante ne abbiamo passate assieme in questo 2007!!!
E’ venuta a cena a casa di Barbara (ancora!) presentandomi il suo fidanzato, Marco. Anche lui è molto simpatico e alla mano. Anche decisamente un bellissimo ragazzo. E Carmen era attenta come un mastino, appena mi avvicinavo… Si metteva nel mezzo… Abbiamo riso volentieri tutta la serata, sparando ca****e a raffica e ridendo come degli scemi. Era proprio come i sabati sera trascorsi al Barrumba… Mi sono divertito un totale!!!
ANCHE SE… LA MIA MENTE ERA SEMPRE CON ROBY… NON ERO ME STESSO AL 100%. Mancava la parte più importante di me stesso… E sarebbe stato bellissimo averlo al mio fianco…

Spero al più presto di organizzare un’altra seratina con lei (ora anche con Marco…), è fuori come un banchetto. E sommati siamo fuori come dei balconi!!!

La cena era veramente favolosa, Barbara (e Katia che ha preparato degli antipasti degni di un re) ci ha servito una cena a base di pesce, sotto il suo portico. Tutto veramente favoloso!

 

 
 
 


∂єνιѕ

7 commenti
  1. No name says:
    ke skifo dire…portarlo addirittura dallo psicologo…presuppengo sia xkè qualcuno ha scoperto qualcosa….e nn ce la faccio a sentire ke al giorno d’oggi ci siano ancora tali restrittezze mentali…nn mi va giù!!!!ma xkè nessuno può vivere in santa pace la propria vita???mi dispiace davvero tanto x voi devis,spero ke tutto si possa risolvere in1modo o nell’altro…nel bene o nel male credo sia meglio1decisione subito anzikè questo strano limbo….certo ti auguro il meglio!!!!come diciamo dietro le quinte prima degli spettacolo:"tanta merda!!!!!!!!!"ciao devis un bacionissimo
    Rispondi
  2. Simona says:

    é triste l’idea che lo portin o dallo psicologo…ma va le mica deve trare fuori qualche problema dell’infanzia!!!!
    Mah…spero di nn ammattirmi anche io come madre in futuro…
    per ora lotto x respirare, ci sono 43 gradi all’ombra a ct….nooooooo…sn stata tutta la mattina a lavoro, in movimento continuo e credo di aver perso un kg per come sudavo….adesso sn docciata, col the freddo nel bicchiere in attesa che mariuccio decida che è ora di fare nanna….
    Un bacione devis e ancora in bocca al lupo…
    Un sorriso accaldato ma sincero…
    Simo

    Rispondi
  3. (nessun nome) wrote: says:
    Devis… mi hai chiamata Demente … scusa il mio nn era un "gesto" offensivo..
    Comunque.. leggendo questo unico intervento… ho capito qualcosina … e ti faccio un in bocca al lupo anche se nn mi conosci …TUTTI possono amare e provare sentimenti… Auguri
     
     
    Rispondi
  4. Nec pluribus impar... Macho... says:
    Mi dispiace per il triste momento che vi tocca a passare Devis.
     
    Sottoscrivo pienamente anch’io che se c’è qualcuno che ha dei problemi, quelli sono i genitori di Roberto, anche se sotto sotto alla fine sappiamo che la colpa non è la loro ma forse dell’ "educazione" che hanno ricevuto. 
     
    Grazie di cuore per i tuoi commenti.
     
    Un abbraccio !
    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *