Sabato 15 marzo 2008 – Post influenza

 

Avevo lasciato il tutto al mio soggiorno/lavoro a Massa Carrara. Ma ora sono tornato. Eccome se sono tornato!!! Ma… Con qualche acciacco addosso di troppo!!! Difatti è stata una massacrata infinita!

Il martedì, giorno dopo il mio intervento, sono stato sempre in fiera con le solite domande sull’ombrellone… Dalla mattina alle 10 alla sera alle 19 sempre le solite cose… La sera avevo deciso di andare a mangiare al ristorante un bel raviolo di pesce, ma quando sono uscito era un freddo infernale, di quelli che ti pelano le orecchie, così sono andato nel mio solito supermercato a prendere un poco di cibo fresco (a base di pesce naturalmente, dato che sennò avrei anche rischiato di farlo con la voglia!!!) e mi sono rinchiuso in camera a mangiare e guardare Flo. Poi, tra la doccia e la preparazione delle valige sono andato a dormire a mezzanotte passata…

Mercoledì 05 marzo ULTIMOGIORNODIFIERA, è stato quello più estenuante. Non solo per il giorno passato in fiera, ma, all’arrivo del mio capo, alle 17, abbiamo iniziato a smontare tutto. E per fortuna che il 60% della merce l’avevo venduto. Così sono venuti anche i clienti a ritirare il tutto nella fase di smontaggio. Il maledetto ombrellone mi ha schiantato le ossa a smontarlo e a caricarlo sul camion!!! Senza parlare di tutti i moduli di pavimentazione da impacchettare. Insomma… Mentre io continuavo a sistemare, il mio capo è andato a consegnare la merce da un altro cliente. Ritornando solamente alle 22. Abbiamo continuato e siamo riusciti a partire alle 23.30, intenti a fare il viaggio di notte. Ma… Se ben ricordate le condizioni climatiche non erano delle migliori e ci siamo ritrovati da Firenze a Bologna la tormenta di neve. Per fortuna erano passati a gettare il sale e non c’è stato bisogno di montare le catene, ma il viaggio procedeva a rilento, tra una sosta e l’altra e il nostro chiacchierare per non farci sorprendere dal sonno. Praticamente sono arrivato a casa alle 4 in punto!!! Stremato, sconvolto e assonnato.

Il giorno dopo ho dormito per tutta la mattina e al pomeriggio sono tornato a lavoro, ma con un piede praticamente nella fossa e non so come ho potuto fare a tirare a notte… Iniziavo a sentire i primi sintomi dell’influenza. Ma alla sera, FINALMENTE, ho rivisto Roby dopo una settimana. Che bello!!! Avevo una voglia matta di riabbracciarlo, dopo una settimana. E’ stato semplicemente fantastico potere stare assieme.

Venerdì 07 marzo sono andato a lavoro ma stavo malissimo!!! MA ho dovuto per potere terminare tutti i lavori che avevo in sospeso dal rientro dalla fiera. Preventivi, offerte, telefonate, mail da rispondere. Arrivato a sera praticamente sconvolto, sono passato dal medico e mi ha dato una sfilza di medicinali per l’influenza da fare spavento!!!! Mi sono fiondato a letto e ci sono rimasto per quattro giorni!!!!

Roby mi è venuto a trovare, sia il sabato sera (dove siamo rimasti sempre a letto a guardare la tv), sia la domenica (e anche qui abbiamo cenato assieme, poi prima sul divano e poi a letto) ed è stato talmente carino che è passato anche il lunedì pomeriggio dopo la palestra ed è rimasto con me per quasi due orette.

Io ho sempre vegetato in pigiama, cotto dalle medicine e dall’influenza e non facevo altro che dormire, senza avere la forza di fare nulla. Mi mettevo a guardare un poco la tv e crollavo immediatamente.

Finalmente, piano piano, il mercoledì (12 marzo) sono tornato a lavoro e al solito tran tran. Ma non è stato facile riprendere il ritmo. Penso che un mal di gola così bestiale e un raffreddore così impertinente non ne abbia mai sofferto prima. Ma comunque… LERBACATTIVANONMUOREMAI!!!!!

Con il mio amore ci siamo visti sia il giovedì che il venerdì, cosa atipica quest’ultima, ma dato che non sarei uscito abbiamo preferito passare la serata assieme e immaginate come? Comodamente sdraiati nel letto a  guardare la tv!!! Stiamo facendo una perfetta vita da pensionati… Ma che mi piace tanto tanto tanto. Anche perché lui si alza prima dello spuntare del sole al mattino e la sera è praticamente cotto. Almeno così si riposa e ne approfittiamo per stare assieme in intimità… Non so se rendo l’idea… MACHEVIPERECHESIETE!!!

Oggi, sabato 15 marzo, mi sono fatto un regalo a cui avevo iniziato da tempo a mettere da parte i soldi: l’ozonoterapia. Molti non sanno neppure cosa sia, io ne sono venuto a conoscenza perché mia mamma la pratica e posso dire con certezza che è una manna dal cielo, il perfetto coadiuvante del vivere meglio e in forza. Anche se ci sono diversità di pensiero avevo progettato da tempo di investire i miei soldi in questa cosa. E quale miglior modo di spenderli se non per la propria salute? E dato che è una pratica che in Italia non viene effettuata, sono andato al centro a San Marino.

Chiaramente, prima, si viene sottoposti a una visita ed io tutto tranquillo e gasato per la seduta che sarei andato a fare mi ci sono sottoposto immediatamente. Ma qui… La sorpresa…

Da premettere che nel 2006, dopo l’incidente, sono stato un ottimo bevitore di qualunque cosa avesse più di 30 gradi (a dire la verità sono sempre stato un ottimo tracannatore, ma in particolare in quell’estate ho dato il massimo di me) e non c’era mattino (praticamente 6 giorni su 7) che rientrassi in casa sobrio. Ebbene, tale stato ha portato il medico a trovarmi varie cose che non funzionano bene: fegato, bile e pancreas in primis. E come se non bastasse anche la tiroide. HAPPYENDING!!!!

Così, al posto di fare la mia bella ozonoterapia, ho fatto tutta una serie di esami. Fortunatamente tutti curabili tramite cure apposite, ma per i quali dovrò applicarmi con cura. E se non altro, finalmente, la risposta al mio problema dei mesi scorsi in cui non riuscivo più a mangiare. MACHECATORCIO!!!!!!

Ho trascorso tutta la mattina al centro e quando sono uscito, con il portafogli praticamente vuoto, ero comunque contento, poiché finalmente avevo avuto delle risposte. E soldi così ben spesi non li avevo mai usati!

Solamente che il viaggio che dovevamo fare io e Roby (dovevamo partire il lunedì di Pasqua per Sharm in un Resort da favola per una settimana) è stato rimandato, in quanto, proprio quella settimana, devo tornare per i controlli. Ma quattro giorni qui in Italia da qualche parte lo facciamo. Voglio potere stare con lui dalla mattina alla sera. Addormentarmi e risvegliarmi assieme a lui, senza nessun’altro intoppo!!!! Ne abbiamo parlato questa sera e un posto, a questo punto, vale l’altro, l’importante è stare assieme.

Nel pomeriggio ho fatto il giro di farmacie per trovare i medicinali prescritti e mi sembrava di andare in cerca del santo Graal. Si tratta di medicinali miscelati appositamente, come si faceva una volta, per rendere l’idea, e l’unica farmacia in grado, dopo averne passate al vaglio parecchie, l’ho trovata, finalmente, a Rimini.

Sono anche andato a fare un giro dai miei ex colleghi all’Azzurro, era una vita che non li vedevo ed avevo voglia di vederli. Ed ero anche in forma, bestiale, direi, dato che dopo l’iter degli esami al mattina mi hanno fatto una mega flebo di ricostituenti che avrebbero messo in piedi un cavallo morto!!!! Anche ora mi sento in formissima!

Alla sera è arrivato Roby e dopo avergli raccontato per bene tutto, siamo andati sotto le coperte stretti stretti a guardare la tv.

 

Oggi è anche un giorno importante anche per Diego e Andrea: sono andati a convivere nell’appartamento nuovo di Diego. Hanno fatto il trasloco e questa sarà la loro prima notte!!! Sono troppo contento per loro!!!

DiegoeAndrea:viaugurotantafelicità,vivogliouncasinodibene!!!!

 

 

Pensiamo al passato come acqua che scorre sotto ad un ponte

Una corrente che porta via gli errori della nostra gioventù:

gli amori perduti

i vizi a cui ci siamo arresi

le opportunità che abbiamo sprecato

Ma prima o poi nella nostra vita

Tornano i ricordi degli errori fatti

E dei peccati commessi”.

 

Il passato no è mai veramente alle nostre spalle

Fantasmi stanno in agguato nell’ombra

Ansiosi di ricordarci le scelte che abbiamo fatto

Ma guardando al passato

Potremo vedere anche un amico con le braccia aperte

O un vecchio nemico

Con secondi fini

O un figlio adulto

Capace di perdonare

Purtroppo alcuni di noi

Si rifiutano di guardare al passato

Senza capire che negandolo

Sono condannati a ripeterlo”.

(Desperate Housewives – St. 10 Ep. 8)

 

∂єνιѕ

17 commenti
  1. Manu... says:
    Tesorino ben tornato…mi spiace per la brutta influenza, ma, purtroppo, non ha risparmiato davvero nessuno…sono stata malissimo anche io, sono stati 3 giorni d’inferno…vedrai che cmq si risolverà tutto, ci vuole solo un pò di pazienza :o) e a proposito di viaggi… vivetevi questo bel viaggetto quando lo farete e cercate di pensare solo a voi stessi, ogni tanto fa bene un pò di sano egoismo :oP !!! Ti adoro Deeeeeeeviiiiiiiiiiiiiis…un bacione grande grande a te e Roby!
    Rispondi
  2. ♥♥☆★♥BaRbA​rA♥★☆ says:
    ciaooooooooooooooo :):):):) mi spiace x questa influenza..
    oggi sono di poke parole nn mi va di parlare..
    quindi ti mando un grosso bacio :):)
    Rispondi
  3. Will says:

    Anche io, fra l’altro, devo ancora uscire da un attacco di raffreddore non indifferente. Io non bevo ma ogni tanto mi sento un po’ catorcio pure io…
    d.

    Rispondi
  4. PrInCiPeSs​InAeSaUrItA​.... says:
    Ciaooooo mio dolce devis…..
    da come vedo…..non sono l’unica allora ad adnare in rottamazioneeeee…
    ma ci pensi a soli 19 anni sono già un rottame…..=)))))
    Vipere?!?ma che diciiiiiiii…noi non pensiamo mica a male!!noooooooo……
    ihihihihihihihiihi….=))))))…..
    Cmq io sono qui con un mal di testa…che non c’è la faccio piùùùùùùùùùùùùùùù…..
    e domani a scuola ho una cifra di cose ed io ho "ripassato" solo una materia…..ma proprio oggi mi doveva venire!!!!
    uffiiiiiiiiiiiiii….
    mi raccomando GUARDATI LE SPALLEEEEE……
    UN MEGA BACIONEEEEEEEEEEE…..
    Rispondi
  5. ♥♥☆★♥BaRbA​rA♥★☆ says:
    ciao e già nn ho voglia di parlare..capita..
    sarà ke questi giorni sono un pò nervosa..
    dipende dal dolore ke ho al braccio da venerdì,
    e quindi sono strana..ma nn ci far caso poi mi passa..
    tu tutto ok spero 🙂 un bacione grande grande
    Rispondi
  6. Manu... says:
    Tesoro…ehm ehm…parli della gustosissima PASTIERA…………..e secondo te una napoletana doc non è capac a farla?!? :o) Ma certo che lo so fare e mi viene anche bene per mia fortuna…infatti, in questi girni, sono proprio alle prese con l’acquisto dei vari ingredienti…magari poi ne mangerai una fetta :o) !
    Per quanto riguarda il mio francese…mi alleno per il viaggio a beve termine…eh si, volo in francia per 5 giorni…
    ah…paris la città ell’amour…
    Mi fa fa molto piacere scoprire che anche tu ami il teatro, se potessi lo vivrei in modo diverso, magari facendone parte…non so il tuor di Caiazzo in che città sarà presente, ma si può consultare internet…
    Poi………..non preoccuparti, non sono gelosa :oP
    Un bacione graaaaaandissimo e un abbraccio forte forte…
    Rispondi
  7. Fiord - says:
    Le "sporcaccionisime"…noi…????
    Mache dici????
    Di piùùùùùùùùùùùù…….ah ah ah
    Ciao tutto OK, meravigliosamente yahoooooooo…….
    baci Fiord
    Rispondi
  8. _»NaMi• says:

    Dolcissimoooooooooooo ciaO!
    Allora ti piace il mio nuovo blog?
    Il vecchio mi è stato cancellato =(
    Beh,meglio non pensarci!!
    Allora come te la passi?
    Mi fanno sempre piacere le tue visite…
    mi sollevi sempre il morale con le tue parole!
    Ti ho invitato tra gli amici ^^ accetta eh!!! =P
    Bacetti dolci dolci e un abbraccio fortissimo!Tvb =***

    Rispondi
  9. Simona says:

    Caro il mio devis…
    è belo rileggerti, pieno di dettagli e di cose nuove da prendere in considerazione(vedi ozonoterapia ad esempio). Felice come sempre che tra te e Roby vada alla gande, anche se fate vita da pensionati. Come ti cpisco. In fondo anche io e la mia metà la sera arriviamo a stento ad aspettare che mariuccio chiuda gli occhi…e a volte ammetto che capita di chiuderli prima io!!!!
    Beh mi chiedi come sto. Che dire, direi bene, Il lavoro va sempre meno bene, diciamo che comincia a rendersi invisibile, soprattutto quello di mio matio, ma ci facciamo coraggio e cerchiamo di inventarci smepre di nuove cose. Ma abbiamo la salute, ci amiamo più del primo giorno, e abbiamo mariuccio che cresce bene. Posso volere altro? Beh magari un altro fagottino….ma nn pensiamoci troppo.
    Grazie per le belle parole…e mi fa davvero piacere essere così vicini col cuore. La distanza fisica a volte conta poco e questo è uno di quei casi.
    ti voglio un gra bene Devis…
    Un sorriso per te, ed uno per Roby…
    Simo

    Rispondi
  10. LordFra says:

    Ciao Devis..
    grazie per la visita! Mi fa sempre piacere..
    Leggo spesso quello che scrivi anche se non commento sempre.
    Cmq non è un gran periodo, anche io nn sono stato benissimo fisicamente e ho passato 10 giorni nel letto praticamente. Il tutto si è concluso con un piccolo interventino chirurgico a Cattolica. Ora sembra che vada tutto bene.. tranne che sono acora a rischio e che sono sotto esami.. e studiare con febbre alta e dolori fermo in un letto non è il massimo! 🙁

    Apparte quello, ancora mi devo riprendere completamente da Ale e sta cosa mi fa inca**azre perche oramai sono passati 2 mesi e..e io ci avevo puntato troppo su una persona che nn vale un soldo bucato.

    Passerà anche questa..come hai detto: l’erba cattiva nn muore mai!

    Ora vado che oggi pomeriggio ho una bella maratona universitaria: 2 esami.
    Pedagogia Speciale (sindrome di Down) e Pedagogia Della Marginalità (clandestini).
    Buona giornata..
    ..e sono felice per come va la tua storia con Roby!
    Hai trovato una brava persona che ti vuole bene..
    Prima o poi la troverò anche io..spero!

    un bacio, Fra.

    Rispondi
  11. francesco sarnataro says:
    e si quella e stata una giornata fantozziana……. però penso che ne sia valsa la pena. non posso raccontarti tutto questo perchè per ovvii motivi ma poi ti raccontero sicuramente come e nata la necessità di farmi la doccia al’aperto.
    un saluto a tutti
    Rispondi
  12. Nicoletta says:
    Aria pura nel cuore delle dolomiti, affianco al più grande amore…………..mio figlio.
    T i auguro una felice Pasqua.
    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *