Giovedì 28 maggio 2009 – Diluvio

 

Con il maledettissimo maltempo di ieri, non solo a lavoro ci siamo bagnati come dei poveretti, dato che pareva venisse l’acqua giù a secchiate, ma quando son tornato a casa, alla sera, mi son ritrovato lo studio completamente allagato!

Tutti i miei adorati libri praticamente inzuppati, a terra due centrimetri d’acqua, un macello!!! Colava acqua dal soffitto sul muro della libreria, creando un vero e proprio disastro.
Appena mi sono accorto di questo con la scala ho svuotato le mensole, ho cercato di asciugare come potevo, ma oramai la frittata era stata fatta!!!
Sono andato a letto tardissimo e completamente incaxxato solamente quando oramai aveva smesso di piovere ed ero tranquillo che non sarebbe più colata acqua.

Stasera volevo mettere a posto un poco, ma son dovuto andare ai Malardot a sistemare il computer. Così io e Roby ci siamo fatti pagare la cena ed io ho sistemato tutto il caos che avevano creato al quel povero terminale! Siamo dovuti anche tornare a casa mia a prendere la chiavetta wifi e tornare al ristorante. Ma son riuscito nell’impresa!!!

Mentre aspettavo che Roby arrivasse a casa ho dato un’occhiata anche ai miei album di foto che avevo nella libreria. Due sono ridotti veramente male. E proprio uno di questi è quello a cui tenevo di più. E non sarà affatto facile farmi ristampare le foto, dato che si tratta di aps. Non so se ricordate quel genere di macchina fotografica che era uscito a metà anni 90. Si trattava di rullini e macchine particolari in cui si decideva il formato della foto nel momento in cui si scattava. Da panoramica a maxi o normale. Già fin da allora era diffice trovare il laboratorio che te le sviluppasse e che, comunque, costava un sacco. Figuriamoci oggi con la moda delle digitali!!!

Comunque si tratta dell’album con le foto della prima vacanza che avevamo fatto in Corsica io e Diego il primo anno che stavamo assieme. Il 1999. Alcune foto sono veramente rovinate. Ho cercato di asciugarle meglio che potevo. Ma… E’ un disastro!!! Anche l’album stesso era scritto a penna a mo’ di diario e l’inchiostro è colato da tutte le parti, rovinandosi quasi definitivamente!!!

Vabbe’!!! Ora vado a dormire che è meglio, sennò sclero. Dando un’occhiata allo studio pare di essere in un tugurio. Domani sera conto di riportarlo all’”originale splendore”

 

 

 

∂єνιѕ

5 commenti
  1. jessica venditti says:

    Devissssssssssssssssssssssssssss…..ma veramente???!!? madòò…mi spiace….
    cmq io ho capito di quale macchina fotografica parli,anche se avevo un anno,mio padre cè lha ancora!!!:D…..
    ihihihhihihihii…..vedo che sei un pò nervosetto ma è normale…..xò tutto ok?!?!??!…..a me diciamo….madonna ho una vita che è un casino!!!ma che ho fatto di male!?!?!mah…va bè basta lamentarmi!!!vado a studiare…un baciooooooooooooooooo…anzi tantissimiiiiiiiiiiiiiiiii

    Rispondi
  2. silvia says:

    mi dispiace per il disastro che è accaduto nel tuo studio!
    ma lo sapevi del problema dell’acqua dal soffitto??
    è la prima volta??
    ci credo che eri incaxxato nero …HEHE…
    dai, stai tranquillo 😀
    mi sa che dovrai avere pazienza nel risistemare tutto il casotto causato dalla pioggia.
    purtroppo queste cose succedono e ti fanno girare veramente i …
    cmq non dirmi che non fai il ponte neanche domani??
    la mia azienda lo fa e quindi domani me ne sto a casetta.
    peccato che il tempo non è proprio da ponte, no??
    beh, un bacione. ciaooooo

    Rispondi
  3. francesco sarnataro says:

    Oddio mi fa venire in mente la scena di totò che aveva una zattera in casa… 😀 be se veramente ci tieni a recuperare le foto penso che un buon studio fatografico dovrebbe risolverti il broblema anche se come dicevi tu e un po difficile trovare chi usava quel tipo di apparecchiatura. per quanto riquarda l’inchiostro delle lettere potresti riportare di tua mano quello che ce scritto nelle lettere e vero non e la stessa cosa ma meglio di niente.. e comunque la cosa importante sono i momenti che ricordi tu non quelli scritti su fogli di carta o foto.. perche se li ricordi significa che quelli sono i mamenti che vale la pena ricordare di piu

    Rispondi
  4. Nicoletta says:

    Ciao carissimo, mi dispiace per quello che ti è successo, anche qui da noi sono giorni che piove che schifo di tempo…..a presto.

    Rispondi
  5. emanuele ò pasticcier says:

    ciao tesoro come stai????? e da tanto che non ci si esente vero?????? be hai ragione tu ma avevo il pc rotto e non potevo connettermi cmq mi sei mancato anche tu!!!!!!!!!!!!!!!! tu come stai???? be ora scappo che domani ho la sveglia presto ciao a prestissimo kiss manu P.S. t.v.b.

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *