Visita alla Batcaverna e caffè al Batbar

 

28cimg1930j.jpg

Stamattina io e Roby avevamo deciso di andarcene a Mirabilandia e usufruire dei biglietti ingresso omaggio. Così mi sveglia alle nove ed io, in coma totale, mi alzo tremendamente a fatica. Ero cotto come un lombrico. La sera prima avevamo fatto la cena con Alan e la Katia  a base di barbecue e patatine fritte ed avevo mangiato come un vitello!!!

Poco dopo arriva a casa con mortadella, spianata, (per preparare il nostro solito pranzo al sacco usuale alle nostre scampagnate del lunedì) un maritozzo e un bombolone. Il primo per me ed il secondo per lui. Quanto è dolce Roby! Sa che il maritozzo mi piace da morire e quando passa dal forno me lo compra sempre!!!
Così, una volta fatto colazione, lui ha farcito la spianata ed io mi sono preparato.

Quando arriviamo a Mirabilandia vediamo subito un marasma di macchine e persone che non finiva più. Non avevo mai visto i parcheggi così pieni! Ma abbiamo comunque provato ed entrare. Ma vedendo le file chilometriche per le attrazioni ci è passata la voglia e abbiamo deciso di andare a visitare le grotte di Onferno.

Siamo tornati a casa mia a prendere le felpe e, passando per San Marino, abbiamo raggiunto la nostra meta. Anche se pareva ci fossimo persi. Per fortuna c’erano le indicazioni, altrimenti avremmo girato in circolo!
Non credevo ai miei occhi: una basilica e il deserto assoluto! Non c’era anima viva in giro! Ci siamo messi su un tavolo ed abbiamo mangiato la spianata farcita in attesa dell’apertura previsa per le 15.30, circa mezz’ora dopo.
Mi stavo anche un poco deprimendo. Ma poi, preso il coraggio, siamo andati all’ufficio informazioni, che nel frattempo aveva aperto, e abbiamo fatto i biglietti.
Il tour è iniziato alle 15.40 con un totale di 4 visitatori e la guida. 

E’ stato stupendo!!!!!

Prima siamo scesi per un dislivello di circa 70  metri attraversando il bosco e poi, una volta arrivati all’ingresso abbiamo indossato le felpe ed i caschi protettivi accendendo le torce. Le grotte non sono illuminate, quindi la pila elettrica era fondamentale! Solamente in determinati luoghi la guida ci accendeva per pochi secondi le poche luci fisse posizionate nella  roccia per poterci far ammirare meglio i punti più interessanti.
E’ stata un’esplorazione in piena regola!
C’era argilla sul fondo, acqua che colava dalle pareti, cunicoli stretti e bassi in alcuni posti; il tutto avvolto da un buio primordiale.

Splendido vedere il fiume sotterraneo, ammirare le varie tipologie di pipistrelli che vivono nelle diverse zone delle grotte e scoprire un mondo sotterraneo totalmente nuovo.
La guida ci ha spiegato che le grotte fanno parte del progetto di tutela per i pipistrelli, dato che al loro interno si trovano tantissime specie diverse ed è anche questo il motivo per il quale non sono state collocate luci che potrebbero disturbare questi animali.

Ma il momento più affascinante è stato quello in cui ci siamo fermati, abbiamo spento le torce e lì, al buio profondo, abbiamo ascoltato i suoni delle grotte.
UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE!!!

Però c’è stato anche l’aspetto comico: gli elmetti protettivi ci sono stati dati per evitare di battere la testa nella roccia. E mentre proseguivamo con la visita, ogni tanto, si sentiva sbattere.
ERA ROBY!!!
Ogni qualvolta ci dovevamo abbassare, ecco il rumore del suo elmetto che urtava!!! Che ridere!!!!

cimg1935.jpg

cimg1934.jpg

Mi è così tanto piaciuta questa esperienza che ci voglio tornare anche con Alan e la Katia.

Siamo rimasti nelle grotte per un’ora e mezzo percorrendo 380 metri che, al buio e in profondità, son sembrati molto di più, ma ne è valsa la pena!!!
Quando siamo rientrati, abbiamo bevuto il caffè nel bar della biglietteria, il BATBAR!

Durante il tragitto di rientro ci siamo fermati a far spesa a Fiorentino e abbiamo sempre ripetuto la nostra promessa di tornare a rivivere questa avventura!

4 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *