paesaggio toscana balle di paglia

Tutto tace… Tutti in ferie!

paesaggio toscana balle di pagliaEbbene, posso solamente dire che mi trovo a lavoro mentre il 90% di persone sono tutte in ferie. Compresi i miei amici! E poi… Basta anche solo dare un’occhiata a facebook e vedere quante persone ci sono in linea. Praticamente nessuno!!! Raramente si vede online qualche solitario, ma nulla di che.
Devo però ammettere che questa tranquilla apparenza non mi dispiace perchè così posso fare tutti quei lavori che, normalmente, non riuscirei ad organizzare, anche se ho a che fare quotidianamente con le maledette zanzare. Non riesco a stare a sedere per più di mezz’ora senza che una maledetta mi punga. E questo aspetto, unito a quello dei miei capi che quando arrivano in azienda non hanno mai le chiavi e si attaccano al citofono fino a che non li apro (che nervoso!!!) rende le giornate meno tediose. 😀

Ma  parliamo pure di questi giorni in cui non ho mai avuto un momento libero… PARLIAMONE! C’è un caldo mostruoso, le zanzare che mi mangiano e mi ritrovo a fare le pulizie e le foto ai mobili, scontornarli e gestire il sito internet. Ad oggi posso dire: voglia saltami addosso!!!

E poi oggi… Sono messo letteralmente come il porco! Si vede veramente che non ho più l’età! Mamma mia!
E tutto per colpa della notte di San Lorenzo e delle fottute stelle cadenti:

Il gruppetto nostro solito di amici ha organizzato la cena ai Malardot e poi andare a vedere le stelle al buio tutti assieme; io avevo già organizzato con Roby la fuga (cioè mentre loro andavano ad infrattarsi, io e lui saremmo andati a casa mia a vedere le stelle in separata sede, visto che tutti convivono e possono stare assieme quando vogliono; noi due, invece, possiamo vederci solamente alla sera per poche ore e quando accade ne vogliamo approfittare) ma il servizio è stato così lungo e stufoso che a mezzanotte eravamo ancora al tavolo. Improponibile riuscire a stare con Roby quindi, mentre lui è corso subito a casa per potere dormire un pochetto, io mi sono aggregato agli altri, in macchina con Alan e la Katia.

notte san lorenzo

Era un freddo cane ed io solamente con una magliettina che a malapena fa ombra quando c’è il sole, figuriamoci al gelo di ieri sera! Fortunatamente Alan aveva un plaid e me lo sono arrotolato a mo di poncho e con tutti gli altri, ci siamo stesi a vedere il cielo.
Io devo ammetterlo: non ho mai visto una stella cadente in vita mia e ieri sera, finalmente, ne ho vista una! Ma, ero troppo pieno dalla cena (crostini, ravioli, TRIPPA, fiorentina da 700 gr) e troppo allegro (Brunello di Montalcino con grappa nostrana) non mi ricordo una emerita cippa lippa. Anche perchè, non essendo l’unico ad avere freddo, tempo una mezz’oretta e siamo tornati tutti a casa.

Se devo dire la verità non so neanche come ho fatto ad arrivare fino a letto. Non mi ricordo un cavolo!!!! L’ultimo vago e confuso flashback è giù per la strada di Torriana con Alan e la Katia. Poi… Boh!!!! Ah sto proprio messo bene!!! 😀

Oggi sono qua in ufficio che non mi riduco… Non combino un emerito cavolo e mi son preso, detta alla Alex Britti, 7000 caffè! Speriamo arrivi notte alla svelta perchè mi sento esattamente come una larva! 😀

Devis
giovedì 11 agosto 2011

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *