Buona Epifania :-)

E come per tutte le cose, anche questo Natale 2011 è agli sgoccioli. Se ho imparato una cosa, infatti, è che ogni cosa passa. Sia bella che brutta. E’ un dato di fatto. Solo che, alle volte, si sente la nostalgia e non si vorrebbe passasse così in fretta un periodo. (uno su tutto la seconda crociera che ho fatto… l’ultima sera a bordo mi son messo a piangere al tavolo come  uno scemo :D)

Ma venendo a noi… Stasera son single… Roby ha lavorato dalle 3 alle 17 ed è stremato. Così mi appresto a passare la vigilia dell’Epifania spaparanzato sul divano guardando la tv.

Come tutte le mie tradizioni personali di vedere film in determinate occasioni, anche per questa giornata c’è un titolo: “viaggio al centro della terra”. Ma non quello del 2008 (anche se mi piace molto e lo guardo subito dopo) ma quello del 1959.

Molti anni fa (facevo ancora il liceo) lo vidi la prima volta in compagnia di mia madre. Ricordo ancora era su rete4 e mi piacque molto, visto che comunque ADORO Jules Verne e posseggo tutti ii suoi libri, è tratto veramente bene dallo scritto. Forse uno di quei pochi film che non fanno rimpiangere il libro.

Fin da quando sono piccolo la festa dell’Epifania è sempre stata più attesa in quanto si, Babbo Natale arrivava sempre alla vigilia, ma i regali più belli me li portava la Befana. A casa mia funzionava così, è sempre stata bellissima l’attesa e si andava a dormire presto, fare i buoni e stare in silenzio, altrimenti dal camino non entrava se si era svegli.
E le calze appese erano sempre piene da scoppiare di dolciumi e tanta cenere (quella vera) oltre a pacchetti o pacchettini per me e i miei fratelli vicino al camino. Che festa che era! Ci alzavamo dal letto prestissimo e, tutti assieme, scendevamo da basso al camino. Che gioia!

Beata fanciullezza! Se potessi tornare indietro nel tempo sceglierei il periodo della mia vita più bello: quando ho iniziato ad andare a scuola, a 5 anni! E poi godermi nuovamente tutto. Come allora, con la mia famiglia. Avevamo pochissimi soldi, ma stavamo benissimo assieme. Si lavorava nei campi quando non si andava a scuola e la sera si crollava dal sonno. Penso di non essere mai  stato così felice come in quei tempi.

Per le festività Natalizie ho sempre i film pronti:
a Natale il must è “fuga dal Natale”, l’ultimo giorno dell’anno “piume di struzzo” e per l’Epifania “Viaggio al centro della terra” appunto.
Bene, adesso non mi resta altro che fare la lavatrice, spazzare, dare il mocio e poi mi spaparanzo nuovamente qua sul divano come Cleopatra e mi sparo i due film. Oltre, naturalmente, a giocare a “Super Mario Land 3ds :D).

Oggi ho cambiato, in anticipo, l’aspetto al blog anche perchè, poi, non so se domani sarei riuscito a farlo. Perchè se c’è una cosa che ODIO PROFONDAMENTE è mantenere gli addobbi Natalizi passato il 6 gennaio. Io il 7 con il sole,  pioggia o neve, smonto tutto. Non sopporto chi continua a tenere accese le lucine anche fino a fine gennaio o oltre. Molti dicono che non hanno tempo ma è la mancanza di voglia! Cosa ci vuole? E invece no. Già che son triste perchè sono finite le feste mi tocca zuzzarmi anche le lucette e gli addobbi per altre due settimane, alle volte anche di più!!!

Soon soon

Devis
giovedì 5 gennaio 2012, notte della Befana 

12 commenti
  1. Chagall says:

    Ah, bellissimo quel film! Lo sai che ho letto il fumetto in questi giorni e stavo pensando di riguardarlo?
    Che poi, diciamolo… nel romanzo non c’era nessuna donna con il gruppo. Quella l’anno aggiunta gli sceneggiatori per non rendere troppo chiaro cosa combinavano sotto terra gli altri tre ;D Muahahahah

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Infatti!!!! Che poi ti dico…
      Ma il più giovane… Molto ma molto fattibile… Direi un fico da paura!!! 😀
      Però dai… La signora ha datoo un totto di brio in più al film 😀

    • Devis
      Devis says:

      Infatti!!!! Geltrude è favolosa (anche se è un’anatra maschio, ha la piuma sopra la coda arricciata e quello è il tratto distintivo del maschio. Come vedi l’abitare in campagna ha i suoi vantaggi ;D

    • Devis
      Devis says:

      Will!!!! A luglio ne vado a fare un’altra… Se vuoi venire, il terzo letto costa una cavolata. Non sto scherzando!!! 😀
      (e gli animatori della nave… Valgono la pena, credimi!!!)

  2. Matteo says:

    E ti par questa la vita da single?! Un film degli anni ’50?! Questa è la vita da single a tempo determinato! Se no chissà che combinavi, ah ah! 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *