Un capodanno alternativo

Bene. Natale è passato, capodanno pure ed ora attendo l’Epifania e poi anche questo periodo di feste è passato.
Purtroppo quest’anno non mi sono goduto appieno le vacanze, ma ho cercato di dare il massimo, visto che rimane e sarà sempre favoloso per me il Natale.Come festività adoro il fatto di potere stare con le persone che amo più al mondo: cosa che non sempre si riesce a fare nella vita caotica di tutti i giorni.

Sabato 31 al mattino sono andato a casa dei miei ed ho aiutato mia mamma a fare la sfoglia e le tagliatelle, poi, una volta mangiate (:D) sono andato a fare tutti i giri che dovevo: ho comprato l’aspiratore al bagno, ho fatto spesa e girato mezza Romagna tra obi e iper 😀

Sono arrivato a casa a metà pomeriggio ed ho iniziato a brindare con il vinello bianco e a montare l’aspiratore appena comprato (che, sinceramente, non so come ho fatto perchè il tasso alcoolico era decisamente alto) in attesa che Roby arrivasse.

Dovevamo prima stare con i miei genitori, poi andare da mia sorella ma per una serie di motivi non abbiamo fatto più nulla guadagnando una serata tutta nostra.
Eravamo stati invitati dai nostri amici ma abbiamo deciso di dedicarci un capodanno solo nostro: solamente noi due.

E’ arrivato alle 18 e mentre bevevamo vino, preparavo la cena. Nel frattempo abbiamo indossato entrambi il pigiama ed abbiamo mangiato. Alle 21.30 avevamo già finito e, una volta risistemato, un po’ per il vino, un po’ per la stanchezza ci siamo infilati a letto ed abbiamo dormito fino a poco prima di mezzanotte (fortuna che avevo messo la sveglia! :D).
Abbiamo brindato, siamo andati fuori a sparare quei pochi fuochi d’artificio che avevamo e poi ci siamo rifiondati nel letto. Lui si è messo a dormire nuovamente io invece, come tradizione vuole, mi sono guardato “piume di struzzo”. Lo adoro!!! 😀

Abbiamo ronfato fino alle 11 del mattino successivo anche se non ci siamo propriamente riposati: ho rinnovato le lenzuola di raso nere che mi avevano regalato tempo fa ma scivolavano da tutte le parti, i cuscini volavano via continuamente, insomma una nottata movimentata 😀

A pranzo siamo andati a pranzo da mia sorella e siamo rimasti con lei e mio cognato fino alle 17 poi siamo tornati a casa ed abbiamo contato i soldini che ho messo nel salvadanaio durante l’anno: 300 euro tutti in monetine. Altro gruzzoletto che metto nel fondo crociera 😀

Dopo Roby è voluto tornare a casa ed io, da perfetta casalinga disperata, ho pulito tutta casa (dicono che quello che fai il primo dell’anno lo fai tutto l’anno :D) e poi ho cenato solo soletto.
Verso le 21 mi sono venuti a trovare Alan e la Katia con i quali ho giocato ad un po di giochi di società.

Oggi, lunedì 2, con Roby siamo partiti per andare a Ferrara (come scritto nel piccolo post mentre lui guidava come un pazzo :D) e fatto un giretto veloce (il tempo era letteralmente schifoso) siamo passati da Bologna facendo un giretto al centro commerciale. Siamo ripartiti passando per Cesena dove mi sono fatto il regalino di anno nuovo (peggio di quei bambini :D)

Dopo lui è andato a casa a provare il tirapasta (così ci guadagno anche io che mi farà tanti manicaretti! :D) ed io sono andato in merceria, farmacia e da Alan a bere un caffè.
Poi ho accompagnato lui e la Katia a fare spesa di biancheria per la casa e son tornato a casa.

Adesso sono beatamente spaparanzato a letto, portatile e tv. Cazzo che beatitudine!!!! 😀

Però ho chiaro in mente una cosa: anche se con Roby non ho fatto un capodanno come vuole la tradizione o se abbiamo fatto un viaggetto solamente per andare a ritirare un tirapasta, questa è la vita che voglio. Ci ho messo 40 anni per trovare il mio LUI e non sto di certo a guardare a cosa ci faccio assieme, ma COME lo vivo e quali emozioni provo.
E la cosa bella è che la pensa esattamente anche lui come me.

Favoloso!!!!

à bientôt 🙂

Martedì 03 gennaio 2012

 

13 commenti
  1. Chagall says:

    A me succede che le feste in cui uno secondo tradizione si dovrebbe divertire tanto, in realtà mi annoiano a morte.
    Preferisco le cose spontanee, anche passare una serata con la persona che ami è una festa e non è detto che non possa diventare la tua tradizione personale.
    È sempre bello leggerti, un saluto a entrambi.

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Infatti hai ragione… Perchè bisogna divertirsi e folleggiare per forza? Meglio essere spontaneo e fare ciò che si sente…
      Ti abbraccio!!!! 😀

  2. Davide says:

    Quando si trova la persona giusta non importa più dove si passano le feste, ma semplicemente passarle insieme!!! Non è il mio caso, quindi nel frattempo mi consolo visitando posti nuovi!!!

    Rispondi
  3. Daisy Dery says:

    Mi pare che tu abbia passato un ottimo capodanno! In verità è una festa che non amo, non è Natale in cui si sta con la famiglia, è la festa in “bisogna” fare festa. Io sono allergica alle costrizioni. Potessi scegliere andrei a dormire presto e il primo dell’anno andrei alla Fenice ad assistere al concerto di inizio anno. Non sola, ovviamente^^ Bacione e ci sentiamo dopo l’Epifania!

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Ma guarda Federico… Anni fa mentre festeggiavo l’ultimo dell’anno in casa con il mio compagno di quei tempi, mi imbattei in questo film e da allora lo guardo l’ultimo dell’anno… Mi fa scompisciare 😀
      (io sono anticonvenzionale!!!) 😀
      Un abbraccio

    • Devis
      Devis says:

      Ma Matteo… Dai!!! 😀 Su su!!!!
      Goditi l’essere single finchè puoi 😀
      Te lo dice uno che non l’ha mai passato da single le feste fin dai 17 anni 🙁

  4. Chagall says:

    Hai tolto le lucine? Ma la befana non è ancora arrivata!
    Vediamo se mi porta qualcosa,,, temo però che le mie richieste in una calza ci stiano strette.
    Salutonissimi.

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *