Sono tutti impazziti con la neve :D

Sono d’accordo: una nevicata così non c’era da tanti anni. Tantissimi. Alcuni dicono che l’ultima volta è stato nel ’56, altri dicono dal ’40. Fatto sta che ha inginocchiato la mia Romagna, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e la  parte meridionale del Lazio (tralasciamo il discorso di Roma che mi vien da ridere del casino mediatico fatto), ma mai come in questi tempi ho visto una psicosi così grande.

Mi spiego meglio: ieri mattina mi sono svegliato alle 5.30 per andare con mio padre e accompagnarlo a fare la dialisi, visto che per strada c’era un vero macello l’ho preferito, così sarei  andato a fare un poco di spesa e a pagare le bollette.  Ah! Sono anche passato in ufficio a fare i salvataggi perchè, ammettiamolo, i miei capi non ce la possono fare :D.

Le strade sono un macello, l’unica strada veramente pulita è la via Emilia ma inutilmente si può provare a togliere le catene perchè appena  si svolta ci si trova tra la neve e il ghiaccio, senza capire dove è la strada. Ma questo non è tutto, infatti, entrando all’ipercoop di Rimini (e non ho detto un piccolo supermercato in qualche paesello in culo al mondo) ho notato la psicosi generale: scaffali praticamente vuoti, pasta, surrogati del pane, pane fresco, acqua, farine e lieviti praticamente assenti. E la gente, spaventata da questo, infilava nel carrello ciò che trovava arraffando a destra e manca facendo provvigioni per un reggimento. Magari senza tenere conto dell’effettivo bisogno. Per non parlare della verdura: qualcosa era appena arrivato e le ragazze sistemavano sugli scaffali. Ebbene, non hanno avuto neppure il tempo perchè sono state letteralmente sommerse dallo sciame di vecchiette e vecchietti che acchiappavano tutto alla rinfusa.
Ed io basito guardavo la scena a bocca aperta

Ma nel 2012 la gente ha paura di morire di fame? Posso capire quando erano piccoli i miei genitori, in tempo di guerra con la miseria e la neve fuori. Ma ora… Questa è pura pazzia. E poi sono sicuro, la metà delle cose acquistate andranno sicuramente nel bidone della spazzatura.
Ed io, che volevo semplicemente prendere un pochino di verdure giusto per cambiare un poco la dieta di pasta e carne, me ne sono lavato le mani: ho preso giusto qualcosina e ho lasciato prendersi per i capelli tutta la folla inferocita.

Apro una piccola parentesi prezzi. Un’altra pazzia è l’aumento mostruoso. Mi viene da ridere: cose che costavano meno di un euro adesso ne costa il doppio, ma la cosa che mi è rimasta maggiormente impressa è l’acqua: non ce n’è praticamente. C’erano alcune marche solamente tra cui la VERA. Ok, non fa schifo, ma neanche è una gran acqua. Ebbene… costava 39 centesimi a bottiglia. Ma siamo diventati tutti matti? Praticamente 2,34 per una confezione di acqua? Di acqua Vera? E quella che fa plin plin? era a 54 centesimi. Cose da pazzi!!!!!
Io, naturalmente è da un pezzo che vado a riempire le mie bottiglie vuote alla fonte: bevo come minimo un litro d’acqua al giorno. Quanto spenderei al mese senno’?

Naturalmente poi ho fatto tutti i miei giri che dovevo: centro wind, pagare le bollette, farmacia, centro vodafone, consorzio e poi, naturalmente, sono andato a prendere mio padre.

Arrivato a casa ero un poco cotto, ma poi, una volta mangiato, mi sono infilato a letto fino alle 17, in tempo per poi andare ad accudire gli animali e pulire un  poco casa, mentre alla sera, dato che trasmettevano Jhonny Stecchino, l’ho  guardato, ma dopo la prima mezz’ora sono letteralmente crollato dal sonno.

Oggi invece è stata una giornata lavorativa in tutti i sensi: stamattina ho preparato il pranzo dai miei genitori (chiaramente denigrato da mio padre che non gli va mai bene nulla. A volte penso che il suo lamentarsi continuamente sia nel suo DNA) e poi, dopo pranzo, mi ha raggiunto mia sorella e le ho insegnato a fare il pane e la pasta fatta in casa (non che non sia capace, ma fatta con la macchina della pasta si velocizza la cosa).

Ora… Il pane non sono riuscito a fotografarlo perchè è stato letteralmente preso d’assalto dai miei famelici genitori, ma la pasta… L’abbiamo fotografata:

Gnocchetti sardi

I VERI ravioli di zucca alla mantovana:
(con gli amaretti e la mostarda di pera
che delizia) 😛

I tagliolini

Le tagliatelle (vero simbolo della Romagna) le ho messe in evidenza. Sai… Non si può venire dalle nostre parti senza assaggiarle, magari con un ragù misto o meglio ancora alla lepre. (non ce l’abbiano con me coloro che sono contro la caccia, ma… la gola è gola :P)

Oggi abbiamo avuto una vera tregua con la neve. Le strade si stanno lentamente pulendo (anche se è una parola grossa: vedere la foto per credere) ma è in arrivo una perturbazione prevista per venerdì con ancora tanta neve. MA BASTAAAA!!!!!

Che dire? Spero solamente che giugno arrivi presto e con lui la bella stagione, o almeno, la fine di queste nevicate psicotiche!!!

Un saluto sotto la neve!!!

Devis
08 febbraio 2012

10 commenti
    • Devis
      Devis says:

      Guarda… Lo avevano preso con quelle manone e spezzettato senza usare il coltello. Come potevo fotografarlo? 🙂

      Si dai… Io sono iperattivo e quando devo fare dei giri cerco di fare tutto. Ma non sempre ci riesco 🙂

      E poi dai… Anche con la neve, in necessità, con le catene e andando ai 20 km orari si cerca di fare il massimo 🙂

  1. hariel says:

    ohhhhhhhhhhhhhhhh ma qui cucini più di me tu!!!! porcapaletta sei di una velocità mangereccia aincredibile eh!!! 😀 sarà mica il freddo che ti fa venir fame????? boni i ravioli con la zucca!!! voglio farli per san valentino… l’unico dubbioè: ma x condirli per forza burro e salvia? io non amo la pasta diciamo..in bianco! qualche cremina ci sta? chessò..con un pochetto di panna e pancetta? :/ uhm… devo fare esperimenti mi sa!!!!!
    Oh cmq lo dicono pure al tg di come se ne stanno approfittando i commercianti…è vergognoso!!! w l’acqua di fonte!!!!!! 😛

    Rispondi
  2. Devis
    Devis says:

    Posso darti due dritte: o un bel sughetto solo pomodoro, senza altri odori e soffritti oppure con un pochetto di acqua di cottura fai una cremina col parmigiano e ci sbricioli sopra un amaretto a piatto. Provare per credere 🙂

    Però dai… Con la neve e senza lavoro mi gestisco il far da mangiare in casa, visto che, almeno, farina e uova non mancano 🙂

    Mamma mia… Fin dai tempi che abitavo in emilia i ravioli di zucca sono i miei preferiti!!!!

    Ps puoi anche condirli con parmigiano e pera.

    Rispondi
    • hariel says:

      uhm…io non amo il parmigiano ..diciamo così…a crudo! mangio solo formaggi sciolti…e come faccio mò? l’idea dell’amaretto sbriciolato mi piace molto… uhm..mi sa che il piatto per me sarà senza formaggio 😀 ihihihihi!

    • Devis
      Devis says:

      Si ma quando??? Uffa… Ne mette altrettanta da stanotte fino a domenica. Io sinceramente sono talmente gonfio che esplodo dalla rottura di palle! Scusa il mio francesismo, ma per far capire come ci si sta

    • Devis
      Devis says:

      Te l’ho detto: quando sarai dalle parti della mia Romagna un invito a pranzo è obbligato dal piacere di ospitarti!!! Quindi… Accatateville!!!!

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *