Cento giorni

 

Cento giorni senza di te
cento notti in giro e son già le tre
butto via i miei giorni così
fra i rimbalzi dei miei no e dei miei si
dove sarà tutto il tempo che ho perso
a chiedermi se tu mi volevi diverso

cento notti e tu dove sei
mi hai già detto che non son fatti miei
torno a casa e passo da te
guardo solo se la macchina c’è
dove sarà tutto il tempo che ho perso
a chiedermi se, se fosse stato diverso

adesso vivo così
dico massì
prendo quello che viene
pur di stare bene
vado via così
fingo di esser sicuro
cancello un futuro con te

io cosa sarà di me
che darei per cento giorni di te
cento giorni senza di te
tiro avanti a sigarette e caffè

cento di sti giorni così
neanche a un cane neanche a chi mi sta qui
dove sarà tutto il tempo che ho perso
a chiedermi se, se fosse stato diverso

adesso vivo così
dico massì
prendo quello che viene
pur di stare bene vado via così
fingo di esser sicuro
cancello un futuro con te

io cosa sarà di me
che darei per cento giorni di te
adesso vivo così
dico massì
prendo quello che viene
pur di stare bene
vado via così
fingo di esser sicuro
cancello un futuro
e vado via così
prendo quello che viene pur di stare bene
vado via così
fingo di esser sicuro
cancello un futuro con te
io cosa sarà di me
che darei per cento giorni di te
che sarà, io cosa sarà di me
che darei per cento giorni di te

(testo e musica: Filippo Malatesta)

Devis
sabato 31 marzo 2012

6 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *