Le galline padovane #2

Che io sia diventato, negli ultimi tempi, cuoco, casaling(u)o, ‘zdora romagnola e fattore è abbastanza risaputo nella cerchia dei miei amici, ma mi preme riprendere un post lasciato in sospeso un anno e mezzo fa: le galline padovane. 😀

Da allora sono riuscito a far nascere diversi “discepoli” della dinastia e ne vado ben fiero ed orgoglioso delle mie galline con pedigree (e chi l’ha detto che debba essere usato solo per i cani e gatti? :D) e sono una più bella dell’altra. Purtroppo, essendo intimidite dall’obbiettivo, non sono riuscito a riprendere tutte le femmine, ma solamente i due galli che, ben consci di essere eccezionalmente belli e maestosi, si mettevano in posa, come  se fossero i novelli Cary Grant. 

Ho avuto diverse prole (ben 14 pulcini!!!) da quella coppia che acquistai nell’ottobre del 2010 ed ho fatto diversi regali ad amici che ne volevano per fare razza. Tengo a precisare che, oltre ad essere molto belli, fanno anche un uovo a testa ogni giorno, anche quando c’è stato il nevone il mese scorso, non hanno mai sgarrato, permettendomi di cimentarmi nella preparazione di tanti primi. Come dire… Produzione a km 0! Visto che se ne parla tanto… Sono uno di quelli che lo sperimenta abitualmente!

 l’unica femmina che si è fatta fotografare
(difesa dal prode cavaliere :D)

Non avrei mai pensato potessi diventare un fattore 😀
E’ proprio vero… Non bisogna mai dare nulla per scontato.

Anzi… E’ oramai primavera e, se sono brave le mie gallinelle, dovrebbero iniziare pure a covare… E vedremo come potrò fare se lo fanno tutte… Vorrà dire che alla prossima fiera di Pugliano porterò tutti i miei esemplari in vendita 😀

P.s. visto lo sgomento che ha provocato in molti il mio precedente post, ci tengo a precisare una cosa: ho voluto esprimere, con cognizione di causa, quello che pensavo del bigottismo e falso perbenismo senza voler scendere in aspetti drammatici o prosaici. Ho voluto portare la mia personale testimonianza di ciò che si sente (troppo) spesso in tv. Ma, nel mio caso, almeno, tutto è andato meravigliosamente bene e se sono un “pazzerello” fuori di testa a cui piace ridere e prendersi in giro… Bisogna prendermi così. Non volevo fare il melodrammatico, ma, i PM ricevuti, mi hanno fatto riflettere ed ho deciso di mettere questa postilla. Quindi… Tranquilli!!!

P.s. 2°
Domani è la festa della donna…

Da vero sostenitore e FAN indefesso del genere femminile non posso che festeggiarle in tutto il loro splendore. Infatti loro, a mio giudizio, sono nettamente superiori a noi maschietti (magari solo a guidare fanno un poco schifo :D) e dovremmo solamente imparare (naturalmente non generalizzo, anche nel gentil sesso ci sono delle schifezze umane :D).
Però… In questa giornata (e ne ho fatto anche un tweet) molte festeggiano facendo, come dire, le stupide uscendo e festeggiando, a loro dire, quello che non farebbero quotidianamente. A loro dedico un mio pensiero dettato dal cuore: mi fate tristezza.

P.s.3 (che non è la playstation)

Metto a conoscenza della questione del cetriolo anche il web…

In un paesello limitrofo al mio (qualche decina di abitante in più) una ragazza (si presuppone single) ieri è andata al pronto soccorso lamentando dolori all’addome. Hanno provveduto a farle le lastre di routine e cosa si è scoperto tra l’ilarità generale? Che, in un momento, si presuppone, di solitudine abbia usato tale ortaggio per provvedere ai propri istinti erotici e il suddetto le sia rimasto dentro.
Ora, io non oso immaginare al dottore di turno che abbia dovuto “operare” l’asportazione di tale oggetto estraneo, ma, suppongo, non lo dimenticherà tanto facilmente.

Come non lo dimenticheremo noi del luogo.
Mannaggia!!!! Non posso neppure farne un articolo visto che è successo al di fuori dei comuni di mia competenza. Quando si dice la sfiga…

Con un cetriolo in mano

Devis
mercoledì 07 marzo 2012

14 commenti
  1. Pier(ef)fect says:

    Galli vanitosi XD anche mia madre sii diverte a far covare le uova ad alcune galline ed ad assistere alla nascita dei pulcini…
    oddio la cetriolata è fantastica!!ma che ideone!! cosa voleva stimolarsi? il fegato??

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Si devo ammettere che piace molto anche a me 🙂
      Che dire della vegetariana??? Avra avuto una cavità ampia no? Ahahahahah

  2. Chagall says:

    Guarda che se ti riferisci a me, l’articolo precedente mi è piaciuto moltissimo.
    Per il resto… secondo me vegetariana non lo diventa davvero. xD Però, poverella.

    Rispondi
  3. Daisy Dery says:

    Pure fattore?! Devis non finirai mai di sorprendermi! Complimenti sono proprio delle bellezze!
    Io non amo particolarmente la festa della donna…
    In merito all’ortolana posso dirti che un amico che lavora nel pronto soccorso di Treviso me ne racconta sempre di cotte e di crude, e non solo vegetariane e non solo donne XD! Altro che E.R.!!! La realtà batte la fantasia 1000 a 1! Un grande abbraccio e buonissimo week end!

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Ma infatti teso’!!! Sai quante ce ne saranno in quei pronti soccorsi? E, sopratutto… Sai che figura del menga quando succede? Io sprofonderei!!!!

      Ti abbraccio favolosamente forte e… Sono ansioso di sapere le tue news… :-*

  4. Roberto ® says:

    Che bestie orribili… Scusa Devis, ma non le ho mai sopportate. Se penso poi ai pulcini quando cominciano a crescere…mamma mia che brutti!! 😀
    Ti ammiro…chiunque ci abbia a che fare è degno della mia ammirazione 😉

    PS: l’8 marzo non era solo la festa della donna 😉

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Noooooo!!!!!!!!!!
      Chiedo venia in maniera incredibile!!!!
      Come ho fatto a non ricordarlo???
      Mamma mia… Come posso fare per farmi perdonare??? Uff….

      ps ti capisco perfettamente…. Ho amici che hanno letteralmente il terrore dei polli. Quindi, con me, sfondi una porta aperta….

    • Devis
      Devis says:

      Guarda… Adesso è trapelata la notizia che fosse anche fidanzata e, naturalmente, il fesso l’ha lasciata.
      E ci credo!!!! 😀

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *