Una nuova stagione

 

“É ufficiale, è cominciata una nuova stagione.

Forse sono i nostri errori a determinare il nostro destino,
ma senza quelli, che senso avrebbe la nostra vita?

Probabilmente se non cambiassimo una strada
non potremmo innamorarci, convivere,
essere ciò che siamo.

Del resto le stagioni cambiano…

La gente entra nella tua vita e poi ne esce,
ma è confortante sapere che coloro che ami,
rimangono per sempre impressi nel tuo cuore

(Sex and the city st.. 4 ep. 18)

Questo è il post che non avrei mai voluto scrivere, ma, per coerenza, voglio farlo.
Di questo ne parlerò solamente oggi
e poi, come devo e voglio tassativamente fare, volterò pagina e, piano piano, tornerò a vivere.

Il 2 maggio sarebbe stato l’anniversario mio e di Roby. Ecco… non ci siamo arrivati.
Oggi, dopo alcuni giorni utilizzati per riflettere, siamo giunti alla conclusione di lasciarci. Inevitabilmente ed inderogabilmente.
Chi mi è vicino sa che anche questa estate, a luglio, abbiamo avuto un poco di maretta; poi, la mia determinazione e il mio volere fortemente continuare il nostro rapporto, hanno vinto su tutto.
Però il fantasma di quell’esperienza, purtroppo, è rimasto come una presenza indelebile ed eterea, ma fin troppo tangibile negli ultimi tempi.

Di Roby non posso parlarne male: è una bellissima persona e gli auguro con tutto il cuore possa essere felice.
E poi, magari, un domani, potremo anche essere amici. Chi lo sa?
Lui ha saputo raccogliere i cocci di quello che ero e mi ha aiutato a stare in piedi. E’ stato lui al mio fianco quando mi hanno ritirato la pante dandomi la forza per andare avanti. E che dire dell’esperienza fantastica vissuta assieme in crociera per ben due volte? FANTASTICA!

Abbiamo condiviso tanto e, assieme, avevamo il nostro piccolo mondo.
Bastava poco per stare bene
.
Ad esempio, nei sabati sera invernali, quando stavamo nel letto a guardare la tv, oppure nei nostri giri del lunedì o ancora le nostre domeniche casalinghe dove, appena mangiato, ci fiondavamo nel letto: io a guardare la tv e lui a riposarsi dalle fatiche della settimana… tutto quello che volevo era proprio li…
Nella sua semplicità, quegli attimi, erano meravigliosi!!!

Proprio stamattina avevo scritto che tutto era segnato dal Karma. Ed oggi ho avuto la conferma che è proprio negativo con me. Ma non sarà sempre così, lo so.
Sempre oggi ho fatto pulizia di contatti su facebook e nella mia vita. Forse qualche coincidenza cosmica risiede nella data di giovedì 15 marzo 2012.

Quando finisce un rapporto non è mai colpa di una sola persona: si è in due a farlo morire.
E’ straziante e, anche se si pensa di volerlo, non si è mai realmente pronti ad affrontare la realtà.
Se sto male? In questo momento pare mi abbiano conficcato una mano nel petto che mi strappa tutto. Brucia terribilmente!
Ma so che il tempo, lentamente, guarisce tutte le ferite.
Pensavo che il 2006 fosse stato il culmine, che nel prossimo rapporto avrei trovato l’uomo della mia vita. E invece… NO!
Questo blog stesso è nato, quasi, con l’inizio nel nostro rapporto.

Quindi ora sono nuovamente su piazza :D.

Con la consapevolezza, a differenza delle altre volte, di non volere tassativamente ed urgentemente qualcuno con cui ricominciare un rapporto.
Anzi! Semmai, al momento, il contrario.
Non voglio assolutamente maniaci sentimentali.
Mi devo disintossicare!!!

Sapete la mia teoria? Esiste una maledizione tremenda in una coppia: quella della macchina nuova.
Mi spiego: se state con una persona da un po’ di tempo e questa compra l’auto nuova fate attenzione!!!!
Il maligno si nasconde direttamente nel bolide fiammante ritirato dalla concessionaria!!!
E’ successo a me quando l’ho comprata, è capitato con Diego quando l’ha comprata ed è successo pure con Roby.
Quindi… Attenzione!!!!!

Da domani faccio come nel primo film di Sex and the city: creo una cartella criptata dove ci infilo tutti i files relativi a me e Roby.
Non voglio incappare in niente che me lo ricordi.
Poi, più avanti, potrò anche aprirla e guardarci dentro. Ma ora… NO!

Sono convinto che nella vita tutto ritorna!!!

Comunque, nonostante tutto, credo ancora che esista il mio principe e prima o poi lo incontrerò.
E lo riconoscerò immediatamente.
LO SO!!! ME LO DEVO ASSOLUTAMENTE!!!!
E, questa volta, sarà quello giusto. Finalmente!
Alla faccia di tutti!

Sono pronto a voltare pagina, ad andare avanti.
Senza rimpianti e senza rimorsi.
Lo devo e lo voglio fare.
Anche per forza.

Non rinnego il passato.
Voglio solo guardare avanti.

Devis
giovedì 15 marzo 2012

21 commenti
    • Devis
      Devis says:

      Ma certo mio carissimo sig. Ponza… Dai. Un passo alla volta ce la faccio!!!!! 😀
      Però non mi abbandonare anche tu 🙁

  1. Roberto ® says:

    Mi dispiace… Sai, ti conosco poco (quasi niente) ma quando leggo di queste rotture me ne dispiaccio sempre, anche se non conosco i protagonisti…
    Un in bocca al lupo per il futuro 🙂

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Vabbe’ Roby… Dai, diciamo che ne ho passate di peggio…
      E questa… spero di recuperarla alla svelta…
      Grazie!!!!

  2. Matteo says:

    Cavolo, me l’ero perso. Mi spiace Devis, però se è andata così devono esserci almeno un milione di motivi. Proprio oggi ho citato su Facebook una frase tratta da L’eleganza del riccio, semplicissima quanto efficace.

    “Bisogna che qualcosa finisca, bisogna che qualcosa cominci.”

    Un abbraccio forte

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      Grazie Matteo!
      L’avevo letta infatti la citazione 😀

      E la mia forza son sempre le persone positive con cui interagisco.

      e tu sei una di queste.

      GRAZIEEEEEE

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *