Una nuova direzione

Ebbene si… Devo ammettere che il mio periodo di riflessione durato per più di tre mesi mi ha fatto capire tante cose…
E sopratutto che la persona conosciuta a fine giugno è diventata il mio punto di riferimento e senza la quale non riuscirei più ad essere me stesso…

Sto proprio parlando del ragazzo di cui mi sono innamorato. Marco.
Non credevo possibile una cosa del genere. Sono stato innamorato in passato. Ho avuto storie lunghissime ed ero convinto fossero dei grandi amori.

Con il senno di poi confermo e sottoscrivo che non lo sono stati affatto.
Certo è facile parlare adesso, ma ciò che sento è a livello di percezione assoluta. Lo so e basta.

Anche a inizio estate mi ero preso una cotta (l’architetto di ikea) e con il quale affermavo che chiusa una porta è vero che si spalanca un portone.
Ma ora posso assicurare che il portone non basta… Bisogna attendere l’apertura del cancello. Ed io l’ho trovato spalancato.

E’ un amore maturo, senza ipocrisia e le classiche balle sentite milioni di volte dai miei consimili.

C’è affinità e simbiosi,  alle volte pensiamo la stessa cosa all’unisono e altre volte, senza dire nulla, ci capiamo guardandoci.

Non mi era mai successa una cosa del genere prima e, anche se ho dovuto attendere 40 anni, posso finalmente dire che il vero amore della mia vita è arrivato.

Quel principe che sognavo sempre arrivasse, finalmente è realtà.

Ti amo Marco. Ti amo infinitamente.

Devis
sabato 06 ottobre 2012

 

Accettami così
ti prego non guardare
nella mia testa c’e’ 
un mondo da ignorare
voglio che tu sia 
mia complice discreto
accettami e sarai 
la mia bambola di seta

Accettami e vedrai 
andremo fino in fondo
non pensare a cosa e’ giusto 
e a cosa sta cambiando
andiamo al polo nord 
o al sud se preferisci
accettami ti prego 
dimmi che ci riesci

Non ho detto mai 
di essere perfetto
se vuoi ti aiuto io a scoprire
ogni mio difetto
se ne trovi di più
ancora mi sta bene
basta che restiamo 
ancora cosi’ insieme

Amo amo
e’ qualcosa che si muove
su’ e giù per lo stomaco 
piu’ freddo della neve
Amo amo
e’ un buco alla ciambella
la sua dolcezza effimera
la rende cosi’ bella

Accettami e vedrai
insieme cresceremo
qualche metro in più
e il cielo toccheremo
più alti dei giganti
più forti di Gozilla
faremo una crociera
su una nave tutta gialla

Andremo su un isola
che sembra disegnata
con colori enormi
e un mare da sfilata
per quanto mi riguarda 
ho fatto già il biglietto
ti prego non lasciarlo 
accanto a un sogno in un cassetto

Amo amo
e’ qualcosa di speciale
su’ e giù per lo stomaco
e’ come un temporale
Amo amo
e’ il sugo sulla pasta
finche’ non e’ finito 
non sapro’ mai dire basta
Amo amo
e’ un dono di natura
perche’ la nostra storia 
non e’ solo un’avventura
Amo amo
e’ una semplice canzone
che serve a me per dirti
che sei uno su un milione.

9 commenti
  1. Misterx says:

    Ho letto il tuo “articolo” e devo dire che mi hai lasciato basito, da tanta ipocrisia sul tuo passato..
    Erano altri tempi, vi erano muri elevatissimi da abbattere!
    Ora è tutto più semplice…basta internet..
    Una volta c’erano a malapena i cellulare..
    Ricordi il tuo primo cellulare Timmy?
    Bello leggere certe cose, e sapere che tutto non era amore…
    Le tue lettere io le conservo ancora, e rileggendole non sembra che tu non fossi innamorato.
    Tante volte sono tornato al tuo “paese”
    Tante volte sono stato a San Marino, dove lavoravi e ti ho osservato da lontano, con la massima discrezione.
    E’ tutto quello che dovevo scriverti.
    Buona vita

    Misterx

    Rispondi
    • Devis
      Devis says:

      A me qualcuno ha insegnato a strappare e bruciare tutto una volta finita una storia. Strano che il maestro lo faccia fare e non lo faccia.

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *