Un uomo allo specchio

Uomo allo specchio

 

Certo… Guardarsi allo specchio e vedere ciò che abbiamo esteriormente è facile. Ma quando vogliamo fare un viaggio introspettivo allora? Rinunciamo? O il più delle volte non vediamo realmente quello che dovremmo?
Cioè… Non sono impazzito e neanche voglio fare o affrontare argomenti stereotipati al massimo, anzi! 😀

A me piace al mattino guardare la mia faccia da culo (si può dire? :D) e assonnata allo specchio. Riesco a vedere magistralmente cosa riflette: sono 41 anni che convivo con me stesso (che fortuna!).

Stamattina, poi, ero più rinco che mai: il mio moroso ha russato per tutta la notte sudando (citando la ‘siora Ventura) come un cinghiale in riserva riuscendo a non farmi dormire una mazza; quando poi, finalmente, si è zittito un poco all’alba ed ho iniziato a ronfare io, è suonata la stramaledettissima sveglia, strappandomi al sonno ristoratore difficilmente conquistato.

E’ strano questo perchè Marco è la persona più silenziosa a questo mondo alla notte. Dorme con il respiro leggermente affannato e non russa praticamente mai. Anzi! Di solito mi abbarbico a lui in modalità condor su carogna e ci rimango stretto senza mai svegliarmi. Stanotte è stato un macello invece.
E stamattina… Ero talmente rimbecillito che mi facevo paura da solo! 😀

Addirittura sono anche andato al lavoro nuovo… Lascio immaginare come potevo essere!
Lavoro nuovo? Lavoro nuovo?????
No, sono sempre qua alla Balduccia ma, vista la cassa integrazione e la mezza giornata a casa, ho iniziato a fare ciò che mi piaceva però, questa volta, a pagamento.

Detta così potrei apparire come la nuova Ruby e invece mi sono deciso, a forza di aiutare parenti, amici e conoscenti in ambito informatico (sempre gratis), a mettermi in proprio e offrire un servizio di consulenza e progettazione.
Stamattina, appunto, sono andato dal mio primo cliente al quale sto creando l’e-commerce e la gestione del magazzino. Un lavorino bello e che mi occuperà almeno per due mesi, con introito a percentuale. Sono soddisfatto, mi stimo. 😀

Domattina e lunedì mattina, invece, sono con mia sorella con il banco al mercato come commesso. Cerco di darmi da fare visto che siamo al 19 e la busta paga dal lavoro “ufficiale” non è ancora arrivata. Ne vogliamo parlare?
Tra l’altro ho fatto una figura di merda anche prima: mi chiama la banca e mi dice che sono sotto (che novità!!).
Io: “ma questo mese ho preso 800 euro mi ha fatto il bonifico il 10. Hai controllato bene?”.
Lui: “forse il 10 del mese prossimo. Io non vedo nessun movimento”.
Che gioia my happyness 🙁

Tra l’altro questa settimana ho rispolverato la mia favolosa bici e ci sono venuto al lavoro fino a ieri. Tre i fattori fondamentali:

  1. ecologia
  2. forma fisica
  3. il più importante: risparmio sul carburante e usura della macchina

Oggi sono dovuto venire automunito: ha iniziato ad annuvolarsi e verrà giù tanta di quella acqua che ci affogherà (di nuovo). Peccato… Se il tempo si manteneva così al bello domenica volevo fare il sirenetto al mare con il costume di Borat 😀

Borat

Sarei stato un figo da paura! Proprio verde fluo come il suo. ADDDDORO!!!!!! 😀

Bon… Adesso è arrivata l’ora di fare qualcosa, nevvero? 😀

Arrivedorciiii

Devis
venerdì 19 aprile 2013

1 commento

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *